Film da vedere su Netflix

Super Dark Times l’esordio di Kevin Phillips

Super Dark Times

Non un horror. Nessuna creatura mostruosa. La storia simile a mille altre. Un gruppetto di amici adolescenti. Un gioco. Un incidente. Il segreto e la paranoia. Kevin Phillips classe 82. Nato in Pennsylvania. Debutta come regista. In passato ha lavorato come direttore della fotografia. La sensibilità non manca. Inquadrature e movimenti di camera riescono a colpire. Originale in molti casi. Owen Campbell uno dei protagonisti. Attore fantastico. Charlie Tahan. Altro personaggio ed attore bravissimo. Bene anche la ragazza. Elizabeth Cappuccino. Il preferito resta Campbell. Può fare molta strada. Kevin Phillips da seguire. Super Dark Times. Prodotto low cost. Risultato decisamente apprezzabile. Film da vedere su Netflix. Guardalo. Non resterai deluso.

Super Dark Times

Super Dark Times

Foodscovery.it

Gusto italiano dove e quando vuoi

Foodscovery

Marketplace delle tipicità culinarie italiane. Direttamente dal produttore. Contadini, pescatori, allevatori e piccoli artigiani. Nasce nel 2014 dall’intuito di Fabio Di Gioia e Mario Sorbo. Centinaia di prodotti del territorio italiano. Non solo a lunga conservazione. E’ possibile acquistare le cozze pelose pugliesi. Fresche. Foodscovery ha pensato a tutto. In accordo con spedizionieri riesce a recapitare il cibo in meno di 48 ore. Le recensioni dei consumatori parlano chiaro. Ottimo. Tutto perfetto. Prodotto freschissimo. È utilizzata una cura unica nel presentare i prodotti. Dalle foto alle descrizioni. La sezione magazine raccoglie storie di piccoli produttori italiani. Il Fatto Quotidiano ha investito in Foodscovery nel 2016. Oggi i contenuti della startup alimentano una sezione del sito della testata italiana. Foodscovery collabora con SlowFood. Obiettivi:  creare un mercato sostenibile, digitalizzare le eccellenze culinarie italiane ed eliminare l’intermediazione tra produttore e consumatore. Il progetto piace. In tutta Europa. Non ti resta che provare il gusto delle tipicità italiane ovunque tu sia.

Foodscovery

Design thinking

Con NomadList i nomadi digitali sapranno dove trasferirsi

go to link Fondata dall’olandese Pieter Levels. Il giovane nel 2014 si è fatto conoscere per aver fondato 12 startup in 12 mesi. NomadList rappresenta alla perfezione il suo stile. E’ pensata per le persone che come Levels lavorano viaggiando. Nomadi digitali di cui sempre più si sente parlare. Abituati a cambiare città, stato e continente. Freelancer e non. Molte aziende oggi permettono ai propri dipendenti di lavorare ovunque siano. La tecnologia è pronta. L’app viene in aiuto. Grazie a NomadList potrai filtrare le città in base a molteplici parametri. Qualità della connessione internet, qualità dei cooworking, presenza di startup, presenza di Uber, costo degli AirBnb, qualità dei servizi sanitari, qualità dell’aria, presenza di street food e nightlife. Sono solo alcuni dei parametri selezionabili. Le città sono così disegnate intorno alle esigenze delle persone. Sintesi perfetta del design thinking. Il database conta centinaia di città e migliaia di utenti che contribuiscono a popolarlo. Nella home page troverete la classifica aggiornata delle migliori città. Oggi la migliore è Bangkok. Non è un caso. Ricca di tradizione e di tecnologia. Intanto visita il sito web e sogna dove passare un periodo di lavoro. Con NomadList saprai dove trasferirti.

Design thinking

Film indipendenti da vedere

10 Cose di noi un film che ti lascia di buonumore

Film indipendenti da vedere | 10 cose di noi

Diretto da Brad Slberling nel 2006. Attori protagonisti Morgan Freeman e Paz Vega. Prodotto a basso costo che ha riscosso un notevole successo. Inizialmente distribuito in sole 15 sale cinematografiche.

Freeman interpreta il ruolo di attore in declino che non riesce ad accettare copioni meno importanti. L’ultima offerta lo vede protagonista in un film indipendente nel ruolo di direttore di un supermercato. Per decidere se interpretare il ruolo va in un supermercato dei sobborghi di Los Angeles. Qui trova Paz Vega. Direttrice del market. I due si conoscono e scoprono di avere molte cose in comune. Ambientato gran parte all’interno del supermercato riesce a far respirare un atmosfera messicana. La fotografia diretta da Phedon Papamichael. Colori ed inquadrature rendono l’idea. La colonna sonora dalle sonorità sud americane aiuta il tutto. Vi segnaliamo il brano “La Receta” di Kemo the Blaxican.

Non è appena uscito nelle sale cinematografiche. Non è una produzione milionaria. E’ un film indipendente da vedere al più presto. Vi garantiamo che vi lascerà di buon umore.

Film indipendenti da vedere | 10 cose di noi 1

Nicolas Jaar

follow site N amoxicillin 500mg buy online uk on la solita musica elettronica d al Sud America alle nostre orecchie

Nato a New York nel 90. Di origini cilene. Il giovanissimo Nicolas in pochi anni si è fatto conoscere in tutto il mondo. Nei suoi brani utilizza tastiere, sintetizzatori e computer. Non solo. Il sassofono e la voce riescono ad ipnotizzare i suoi ascoltatori. Il brano Mi Mujer ne è una prova. Quello che ci piace è l’uso della lingua spagnola. Il Sud America incontra il nord. La fusione è qualcosa di unico. Sono tanti gli artisti che oggi provano a cavalcare questa tendenza. Jaar è tra i migliori. Vi consigliamo di ascoltare i suoi album durante una cena con amici. Finirete per ballare tutti insieme. E’ assicurato.

Nicolas Jaar

Website inspiration 

Depop marketplace per vendere ed acquistare oggetti unici

 

Fondata nel 2011 da Simon Beckerman co-founder di PIG (magazine indipendente italiano) e di RETROSUPERFUTURE (marchio italiano di occhiali famoso in tutto il mondo).

La community ospita creativi ed influenti del mondo della moda, del design, dell’arte e della musica. In Depop troverete centinaia di oggetti unici nuovi ed usati. Il marketplace prevede like e follower. E’ disponibile sia come web app che sull’App Store e sul Play Store.

Facendovi un  giro tra i profili capirete subito che non è il solito marketplace. Sono presenti numerosi prodotti originali. Registrarsi vale davvero la pena. E’ inutile dire che la grafica, l’impaginazione, la scelta dei colori, dei caratteri e le fotografie non sono niente male ed è proprio un website inspiration.

 

Idee design

brand cialis online cheap Lampade di design home made con Electric Paint Lamp Kit

Progetto di illuminazione della start-up londinese Bare Conductive finanziato su kickstarter. L’azienda specializzata nei materiali hardware ha sviluppato Electric Paint Lamp Kit. Idee di design possono essere realizzate semplicemente utilizzando i tool presenti nel kit. La vernice conduttrice da applicare agli schemi elettrici disegnati nei modelli di carta forniti. Sono tre le applicazioni switch on/off, modulo intensità e sensore di prossimità. Il risultato sono tre lampade di carta. Electric Paint è compatibile con le board di sviluppo Arduino e con Raspberry Pi. Il conduttore permette di realizzare molteplici idee e nella sezione make troverete svariate applicazioni condivise dagli utenti.

Vale davvero la pena visitare il sito e magari provare di persona a realizzare idee design.

Potete acquistare Electric Paint in Amazon.it oppure all’interno dello shop ufficiale del produttore.

 

Design inspiration

Il mondo del design visto dai nostri occhi

Non sappiamo se quello che scriveremo o come lo scriveremo possa piacervi ma faremo tutto il possibile.

In queste prime righe vogliamo condividere l’obiettivo del magazine. Niente di complesso, senza un piano editoriale ed esperienza alle spalle. Semplicemente vogliamo condividere quello che riteniamo essere interessante nel mondo del web.  Il tutto con un occhio di riguardo verso il design da noi inteso nel senso più ampio. Spaziando dalla tecnologia, viaggi, grafica, cibo, fotografica, cinema, musica, oggettistica, arredamento e tanto altro.

Il primo strumento di cui vi vogliamo parlare è Medium. Piattaforma fondata nel 2012 da Evan Williams co-founder di Twitter.

Social-media dove tutti possiamo scrivere post più lunghi di quanto accade su Twitter. Una volta pubblicato il post basterà condividerlo perché gli utenti del sito possano leggerlo. Medium prevede i like ai contenuti. Questi sono organizzati per categorie dalla tecnologia, cultura, creatività, politica, design e altro. La scelta dell’impaginazione e dei fonts facilitano molto la lettura e le fotografie e gli elementi grafici sono davvero notevoli (come da titolo design inspiration). Se curiosi troverete sicuramente moltissime risorse utili, contenuti ed idee molto interessanti. Non vi resta che visitare Medium per provare voi stessi.